Junior Straps

Keep Calm … and … “watch” the straps ! They did not shrink in the washing machine. Negli anni 80 Swatch fece delle prove di cinturini più corti adatti ai polsi dei bambini. Il prodotto benchè fosse buono non fu mai messo in commercio ufficialmente. Ringrazio MarcoS per la...

lolita

Nel 1995 Swatch distribuì il catalogo della collezione Spring Summer con modelli che sarebbero andati in produzione leggermente differenti. Fra questo c’era anche il Lolita, di cui abbiamo parlato giusto un mese fà http://goo.gl/tPwnZL nella sua variante di colore. Nel catalogo la Lolita raffigura una vera Pin-up degli anni 40, decisamente più bella e affascinante di quella poi stampata più vicina ad un “mix” tra la Barbie e Cenerentola. Ringrazio Marcello Concialdi per la segnalazione e la foto del catalogo. foto articolo del 30...

KUHN RIKON

Cosa è Kuhn Rikon ? Oggi è questa http://www.kuhnrikonshop.com/ … azienda Svizzera che produce articoli di alta qualità, per rendere la vita in cucina non solo più facile, ma anche più comoda e piacevole. E’ cosi che il collezionista MarcoS … ad un mercatino in Germania durante un viaggio, ha trovato … non una vecchia pentola della Kuhn Rikon, ma uno Swatch Compass del 1984, referenza GR400, con impresso il logo dell’azienda Svizzera Kuhn Rikon. Cinturini con impresso il logo dell’azienda “NOTZ” erano stati pubblicati il 6 febbraio 2013 http://goo.gl/DiwOyW e il 21 novembre 2012 http://goo.gl/5fJ24D Ritrovamento importante quello fatto da Marco, che felice è tornato a casa con un pezzo molto raro. Foto...

Lolita

Lolita è un romanzo di Vladimir Vladimirovič Nabokov. Scritto in inglese e pubblicato inizialmente a Parigi nel 1955, suscitò scandalo per i contenuti scabrosi che vertevano su un rapporto pedofilo e incestuoso. L’autore stesso lo tradusse in russo dieci anni più tardi. La protagonista è Dolores “Lolita” Haze una ragazzina di dodici anni molto “spregiudicata” e ribelle, che mostra una sessualità molto marcata rispetto alla sua giovanissima età. Diventa l’ossessione di Humbert. Nel 1995 … 40 anni dopo la prima pubblicazione Swatch realizza un’orologio che raffigura una “Pin-up” e lo chiama Lolita. Lolita, referenza GM128 è un’orologio straordinario, provocante al “punto giusto”. Diego … ha trovato un secondo Lolita e quando lo ha confrontato con quello che già aveva ha notato la variante di colore del rosa del reggiseno e del corpo. Pezzo straordinario, variante curiosa e...

WURLITZER

Un disco in vinile oggi, per molti, potrebbe essere un’oggetto “semplice”. Il disco in vinile o microsolco è un supporto per la memorizzazione analogica di segnali sonori. Introdotto nel 1948 negli Stati Uniti come evoluzione del precedente disco a 78 giri, realizzato in gommalacca. I dati di consuntivo 2011 stilati dall’istituto Nielsen SoundScan indicano, per gli LP in vinile, un aumento da 2,8 a 3,9 milioni di pezzi venduti negli USA. Anche in Italia la produzione e la vendita del vinile (ristampe in particolare) appartiene ad un mercato di nicchia ma in crescita. Il vinile in foto è un’oggetto molto interessante. Will you win the Swatch Wurlitzer ? La Rudolph Wurlitzer Company, chiamata semplicemente Wurlitzer, è una società tedesco-americana, storica per la sua produzione di strumenti musicali, distributori automatici e jukebox. La Deutsche Wurlitzer Gmbh negli anni 2000, oltre alla produzione dei Jukebox e dei distributori snack e sigarette, ha affiancato nuove linee di produzione quali distributori automatici per giornali, surgelati, parafarmaci, DVD, multimediali e molti altri prodotti, mantenendo inalterati i processi produttivi e l’altissima qualità. La Wurlitzer a tutt’oggi ha sedi di rappresentanze commerciali in tutto il mondo, in Italia è a Roma. Il “side A” ripropone il quadrante dello Swatch Flumotions, referenza GN102 del 1988, su cui sono incise 3 canzoni. Il “side B” è tutto da scoprire. Il concorso prevedeva di indovinare quante volte la parola “Time” veniva menzionata nella canzone “Time has a Way” e di completare la frase “Swatch is moving with the times because” in non più di 12 parole. Il tutto doveva essere compilato e inviato alla Swatch Wurlitzer a Londra. Per Diego, nuovo proprietario di questo disco, oggi comincia la parte più difficile … trovare il modo di ascoltarlo 🙂 chi può aiutarlo...

Mercedes

Il coniglio “Pasquale” ha portato una sorpresa. Swatch Cosmesis, orologio disegnato dal maestro Mendini nel 1990, referenza GM103. Sul vetro è inciso al laser la stella a tre punte della Mercedes. L’effetto che viene trasmesso al quadrante è affascinante. Il binomio Swatch Mercedes ci riporta a pensare alla collaborazione per la SMART (Swatch Mercedes ART). Il coniglio “Pasquale” … si è fermato a casa di FabrizioM. Non abbiamo più notizie del coniglio. Stiamo indagando sul cinturino per individuare il periodo di fabbricazione. Pezzo interessante tutto da scoprire. Grazie...

Manoel de Oliveira

Ieri, giovedì 2 aprile, è morto Manoel Cândido Pinto de Oliveira. Nato a Porto l’11 dicembre 1908, con i suoi 106 anni continuava a essere considerato il più grande regista e sceneggiatore che il Portogallo avesse mai avuto. Fino agli ultimi suoi giorni, aveva scelto di stare dietro la cinepresa, festeggiando il 106° compleanno con l’uscita in patria del suo ultimo cortometraggio, O Velho do Restelo (Il vecchio di Restelo), girato in primavera e presentato all’ultima Mostra di Venezia. Manoel de Oliveira viene considerato il più importante cineasta portoghese, nonché uno degli autori più significativi della storia del cinema mondiale. Nel 2003 Swatch ed il regista Manoel de Oliveira realizzarono un’orologio speciale Swatch, Curta Metragem, referenza GZ181. E’ stata realizzata una seconda confezione speciale numerata in 750 pezzi rinomintata, Film Clapper (Curta-Metragem) ed un Maxi Swatch referenza MGZ181. Nel Finder Swatch http://goo.gl/JBKjH5, non c’è questo orologio, una dimenticanza che verrà presto corretta. Controllando sul sito dell’amico Pierangelo http://www.swatchannel.com/ non ci sono vendite confermate in ebay. referenza GZ181 Curta Metrage referenza GZ181S Film Clapper (Curta-Metragem) confezione limitata e numerata 750 pezzi in asta in ebay http://goo.gl/Vh9alB referenza MGZ181 Maxi Swatch Ringrazio AR per aver condiviso le foto del suo Curta Metragem con...

Folletto

Dal 1938 il successo del Folletto Italiano. Un fatturato annuo di oltre 498 milioni di euro, una forza vendita di più di quattromila Agenti presenti su tutto il territorio nazionale, un sistema di commercio basato esclusivamente sul canale di vendita porta a porta. Una rete di assistenza di oltre 400 centri assistenza autorizzati, una presenza in Italia sin dal 1938 e una sede direzionale a Milano. Nel 2013 ha compiuto 75 anni di vita in Italia, proprio mentre il gruppo Vorwerk, presente in più di 70 Paesi del mondo, festeggiava il suo 130° compleanno. L’orologio in foto è lo Swatch, Soto, del 1986. La personalizzazione sul vetro è molto curiosa come la scelta di stampare il logo sulla scatolina. Ringrazio AntonioP. che lo ha trovato e condiviso in anteprima con la comunità di Secondwatch. Pezzo interessante, per l’età, e la tipologia di personalizzazione. Adesso dobbiamo trovare risposta a molte...

656 feet

E’ questione di piedi … mi verrebbe da dire, di centimetri a volte. 200 m sono 656 feet o 666 feet ? il convertitore mi dice che sono 656 feet. Fino a questo punto è tutto normale. Però guardando il retro delle scatole degli Swatch Scuba 1990 e 1991 c’è una particolarità. Alcune scatole riportano 656 feet (200m) e altre 666 feet (200m). Fabrizio ha scattato le prime due foto ai suoi Scuba. Da una prima analisi gli Scuba venduti nel mercato americano US$ riportano 666 feet (200m). Spinto da curiosità verifico i miei di Scuba sperando di trovare almeno un 666 feet (curiosa unità di misura). Ma scopro che il mio “americano” Scuba Medusa riporta 656 feet (200m). Vi chiediamo di verificare i vostri Scuba e segnalare che unità di misura avete 656 o la curiosa americana versione 666 ? La “versione” americana dovrebbe avere l’etichetta con il prezzo in US$ foto Fabrizio Mazzucco foto Fabrizio Mazzucco foto Filippo...

Psychedelic

Buon sabato. 4 Swatch “Psychedelic” usciti nel 2010 ma dimenticati e poco considerati. Riordinando in questi giorni li ho riscoperti e li ho portati con me in ufficio per poterli guardare tutto il giorno. Sono 4 pezzi straordinari. Colori, forme che creano esperienze di alterazione delle realtà. Creazione geniali dell’artista inglese Gary Card che ha collaborato nel 2009 con Lady Gaga creando costumi “eccessivi”. Suggerisco la visione del video http://goo.gl/OvFeu8 “Gary Card, Set Designer & Illustrator” Swatch Multi-Bi, referenza GR151 Swatch Set Square, referenza GB243 Swatch Radio Button, referenza GR153 Swatch Straight Drops, referenza GB242 Foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

BIG DROP

Big Drop è uno Swatch Automatic del 1997, referenza SAK127. Osservando l’orologio, possiamo pensare che sia stato di recente ispirazione per i New Gent Underwater referenza SUOW107, e Blue Depth referenza SUON105 del 2014. (foto 2) Nella nuova collezione Swatch 2015 vedremo il Dipblack referenza SUOB116 e Dipred referenza SUOR103. Una serie di variazione al tema, Woodkid referenza SUOP703, Blue Pine referenza SUOK706. Verticalizzando il concetto dei New Genti i due Gent che troveremo nella nuova collezione 2015, Pinkorama referenza GP145 e Bloody Orange referenza GO116. Da una idea di Alain … un viaggio lungo 18...

got a letter

Got a Letter è uno Swatch del 2000 poco conosciuto. Le lancette di Got a Letter sono molto belle. La busta con il cuore che segna i minuti è molto particolare. Se sfogliate la Swatch-Clopedia 1983 2008 a pagina 154 trovate il Got a Letter (foto 2). Se guardate l’orologio noterete che il datario viene raffigurato come una cassette delle lettere in verde. Il Got a Letter in foto (foto 1), come nel Finder Swatch http://goo.gl/sCWW0j è arancione. Voi che ne dite...

km/h

E’ una questione di “pochi” km/h. Quante volte è capitato di dirlo e pensarlo durante i nostri lunghi viaggi ? Potrebbe essere una questione di km/h anche per lo Swatch Chrono Sand Storm del 1990. Forza … prendete il vostro che avete da anni chiuso in qualche scatola o cassetto e guardatelo bene. Cosa vedete qualche millimetro sopra a ore 1 ? Nel mio caso (foto 1) la scritta Km/h in bianco. Ma non è cosi per tutti. Sul Finder di Swatch il quadrante del Sand Storm è senza la scritta Km/h. Anche il quadrante del Classic Brown è senza Km/h. I due orologi Sand Storm e Classic Brown erano lo stesso orologio ma con alcune differenze estetiche. Sfogliando il libro Swatcher viene riportato con la scritta Km/h, ma ci sono delle varianti riportate nelle note a pagina 292 (foto 2). E voi quale versione avete ? Foto: Filippo Gatti, Secondwatch, Iphone5 (che dopo l’ultima caduta mi stà lasciando dopo 3 anni di onorato...

Heartbreak

Prima domenica di gennaio con quasi 15 gradi. Una giornata perfetta se fossimo in primavera. Mi sono dato un piacevole compito tra i molti impegni in famiglia e al lavoro. Nei primi 3 mesi del 2015 cercare di mettere un pò di ordine nella collezione cercando di archiviare non solo orologi ma anche la “carta” che è tanta. Un’amico mi ha dato un paio di mesi fà delle pubblicità del 1988 (avevo 13 anni). Cercando di fare ordine, che non ho fatto, mi sono perso facendo qualche scatto. E’ uscita la foto di questo Swatch Heartbreak, referenza GX101 del 1988. La traduzione di Heartbreak sarebbe “cuore spezzato” che può assumere un significato positivo o negativo all’interno del contesto in cui la si usa. Era l’anno 1988. Lo Swatch Heartbreak ti colpisce al cuore rivelando i suoi meccanismi unendo metallo su plastica. Articolo del febbraio 2014 http://goo.gl/gpA9v3 Nel 1988 Nelson Mandela usci di prigione per essere ricoverato in ospedale. Era la sua prima uscita dal 1964. Nel febbraio a Calgary in Canada, si aprono i XV Giochi olimpici invernali. L’11 aprile a Los Angeles, il film L’ultimo imperatore diretto da Bernardo Bertolucci si aggiudica 9 Oscar. Il 18 maggio in Italia, nasce il Salone del libro di Torino. Nel 1988 Swatch raggiunse la soglia di 50.000.000 Swatch venduti. Cosa accadde nel 1988 http://goo.gl/TSmt1y Foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

Decoscraper

Un salto nel passato … siamo nel 1994. Swatch, Decoscraper, referenza GP109. L’orologio con cassa blu è la versione distribuita in commercio. Con cassa trasparente è una variante. Nella foto è anche dummy. Googolando la parola Decoscraper ho trovato solo link all’orologio della Swatch. Non trovando nulla di curioso sul nome dell’orologio ho cercato se nel 1994 fosse successo qualcosa di interessante. Ho trovato qualcosa in wikipedia, http://goo.gl/iknLaL e riporto alcuni avvenimenti che mi hanno incuriosito, ricordato il passato ed emozionato. Nel 1994 avevo 19 anni.  20 gennaio, La top model Claudia Schiffer fà scandalo nel mondo dell’Islam mostrando pubblicamente un bustino con su ricamato un versetto del Corano. 12 febbraio, ad Oslo viene rubato dalla Galleria Nazionale di Oslo il famoso dipinto L’urlo di Edvard Munch. Viene ritrovato tre mesi dopo . 5 aprile a Seattle il leader della band Nirvana Kurt Cobain muore nella sua casa, ucciso da un colpo di fucile. Si tratta ufficialmente di suicidio. Il suo cadavere è scoperto l’8 aprile. 8 aprile a Roma dopo anni di restauri riapre ai visitatori il Giudizio Universale nella Cappella Sistina San Marino durante le qualifiche del Gran Premio di Formula 1 muore in un incidente il pilota Roland Ratzenberger il 1º maggio durante il Gran Premio muore in un tragico incidente il pilota brasiliano Ayrton Senna. 6 maggio il presidente francese Francois Mitterrand e la regina inglese Elisabetta II inaugurano il Tunnel della Manica. 27 ottobre viene pubblicato il primo banner pubblicitario in internet. fu l’agenzia Mci poi rinominata Worldcom, che mise a punto un banner interattivo da inserire sull’home page del sito Hotwired. 20 dicembre in Giappone Frank Sinatra si esibisce nel suo ultimo concerto dal vivo, davanti a quasi 100.000 persone, al Fukuoka Dome, nei pressi di Tokyo. Foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

alchemia

L’alchimia è un antico sistema filosofico esoterico che si espresse attraverso il linguaggio di svariate discipline come la chimica, la fisica, l’astrologia, la metallurgia e la medicina lasciando numerose tracce nella storia dell’arte. Tarot (termine inglese per indicare i tarocchi) sono carte da gioco la cui origine non è stata ancora dimostrata con certezza definitiva. A tal riguardo, le teorie più diffuse ne indicano la nascita in Italia settentrionale, a Ferrara, nel periodo compreso tra la fine del Medioevo ed il Rinascimento. Nel 1993 Swatch ha realizzato Tarot, referenza GN131. Orologio di rara bellezza alchemica ed estetica. Peccato che Swatch oggi non voglia più realizzare “casse” così belle. Oggi, sono esclusivamente stampate. Foto: Filippo Gatti, Secondwatch, Iphone5 La cassa del Tarot è uno spettacolo. Unica nel suo genere per intensità di “stelle” al suo...

1995, Oongawah!

Dopo il “caso” Rosso, avevo voglia di urlare forte. Un respiro profondo e … Oongawah !!! … Oongawah, orologio del 1995, referenza GK193 è uno di quei pezzi “commerciali” molto utilizzato, al punto che potrebbe essere molto più raro di molti speciali conservati nei “cassetti”. I tre orologi in foto sono la versione venduta nel 1995 e due dummies. Con cinturino in “genuine leather” e una prova con cinturino in plastica. Forse, preferisco il cinturino originale. Nello stesso anni, è stato realizzato una confezione speciale con il GK193. Swatch Green Leaf Bijenkorf (Oongawah) referenza GK193PACK. Distribuito nel solo mercato olandese in 1000 pezzi non numerati. foto: Filippo Gatti, Secondwatch, Iphone5...

Mogador

Iniziamo la settimana, con qualcosa di “curioso”. Mogador è il nome dello Swatch in foto. Mogador è  stata una città in Marocco oggi ribattezzata Essaouira. http://goo.gl/11tNHX Parecchi secoli dopo la conquista araba, avvenuta nel VII secolo, la città si riprese dal suo lungo torpore quando venne riscoperta dai marinai portoghesi, che si installarono in città ribattezzandola Mogador (derivato da Sidi Mogdoul wali locale). L’arrivo degli europei coincise con la fioritura della comunità ebraica, che divennero intermediari politici e commerciali tra il sultano e le potenze straniere. Mogador è anche il nome di un Teatro a Parigi http://goo.gl/GSQlSg. Tornando dai viaggi dal Marocco e da Parigi … in foto scopriamo lo Swatch Mogador, anno 1992, in diverse versioni. La versione venduta con cinturino in tessuto e “genuine leather” con tanto di scritta made in france (molto vintage). Versione dummy del modello in vendita. Versione dummy ma con cinturino in plastica, possibile prova di cinturino poi realizzato in tessuto. Versione dummy con cinturino bicolore. A catalogo in vendita solo negli USA con referenza GL104 ed il nome modificato in Casbah (quindi avvaloriamo la tesi di Mogador come città del Marocco). Credo cha abbiamo iniziato bene la settimana, voi cosa dite ? Dovrebbe essere un’orologio disegnato dallo Swatch Lab, nell 1992 ancora a Milano. foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

LW100 usa variant

Oggi abbiamo girato la pagina del calendario. E’ il 1 novembre. Un nuovo mese una nuova strada da percorrere. Vorrei iniziare il mese con un pezzo del 1983. Il modello Lady referenza LW100, venduta solo negli USA come le 5 casse in foto 3. I quadranti venduti negli USA, oltre a diverse colorazioni dal quadrante “madre LR101”, hanno un pallino a ore 12. Lo Swatch in foto ha una piccola differenza. A pagina 140 del libro Swatchissimo, foto 3 e 4, il pallino a ore 12 non è grigio chiaro ma grigio scuro. Il libro Swatch e Swatch del 1991 a pagina 55 riporta due varianti, foto 5. Una in realtà è la referenza LB101 che poi vediamo su Swatchissimo. A fondo pagine, una bella descrizione degli orologi … <per Donne di classe, polsi fini e raffinati, personalità dinamiche e vincenti. Pur sempre con un tocco di trasgressione.> Quando ho letto “tocco di trasgressione” mi è venuto in mente il pallino a ore 12. Di sicuro per l’anno 1983 tutto l’orologio era “trasgressivo” usciva completamente dai canoni standard dell’epoca. foto: Filippo Gatti, Secondwatch, Iphone5 foto 1 foto 2 foto 3 foto 4 foto...

TOP GUN

« Sento il bisogno, il bisogno di velocità! » … « I feel the need, the need for speed! » è una citazione presa da Top Gun, famoso film d’azione del 1986. La pellicola prese come spunto, gli scontri aerei della guerra fredda, lanciò Tom Cruise come star di Hollywood, vinse un Oscar per la miglior canzone con Take My Breath Away, prodotta da Giorgio Moroder (un’italiano) per i Berlin. Diego, oggi pensando al suo Film preferito e ad un’orologio che da bambino lo affascinava (FollowMe) ha avuto un “flash”, parola sua, e cosi mi scrive. “Swatch fine 1986 e 1987, molti nomi e grafiche ricordano la sfera areonautica. Puro caso o Swatch ha cavalcato l’onda del successo del film Top Gun. Ricordo che dopo il film sono decuplicati gli arruolamenti in marina e aviazione”. Detto fatto, e stasera con un pò di coraggiosa curiosità, abbiamo verificato e abbiamo trovato che nel 1986 e 1987 sono 7 gli orologi che seguono per grafica e nome il “flash” di Diego. 1986 – Rotor GS400 , Radar LR106. 1987 – BlueHorizon LF100, Navigator GB707, Follow Me GJ101, Commander GB115, Skyracer Gk106. Casualità o bersaglio colpito ? Bersaglio...

vamos a comer

Ripercorrendo la storia, si trovano le risposte. E a volte anche le posate smarrite. Le apprezzate lancette del Dream Cake referenza SUOZ173 http://goo.gl/4K8ocE erano già state realizzare nel 2000 con lo Swatch, Vamos a Comer, referenza GR141. http://goo.gl/aJcDtZ Probabilmente molti se ne saranno accorti subito ma è un’argomento che non è mai stato affrontato e ringrazio Nicolò per averlo segnalato. Non c’è nulla di male in tutto questo, ma conferma come abbiamo già scritto, che Swatch negli ultimi due anni ha ripreso tante cose fatte in passato e rifatte. Non è una critica. Spesso ho scritto che proprio in questi ultimi due anni, con l’arrivo di Carlo Giordanetti Swatch è tornata a fare cose “grandi” ed emozionali. Ringrazio Sergio per la segnalazione dello Swatch, Blue Pasta, referenza GG138, del 1995 (sotto nei...

MusiCall

Nel 1993 Swatch crea, MusiCall. Il primo Swatch con funzione di sveglia con melodia. Un solo pulsante per tutte le funzioni. Un prodotto innovativo per gli anni in cui fu presentato. Ha memoria,  MusiCall non trovò il consenso di pubblico che avrebbe meritato. Importanti artisti hanno musicato questi Swatch MusiCall. La prima serie di allarmi melodia è stata composta da Jean Michel Jarre, e Philip Glass. La seconda versione fu migliorata con una melodia a sette toni. Paulo Mendonça, Nam June Paik, Peter Gabriel e Candy Dulfer ne realizzarono le melodie. Importanti artisti disegnarono alcuni modelli di Swatch MusiCall. Mendini tra tutti con il suo Fandango e Nam Jun Paik (video e foto) La produzione dello Swatch MusiCall termino nel 1998. Oggi queste piccole opere d’arte sono “poco” considerati. Viene data più importanza ad orologi Swatch, come i recenti speciali di Vogue per 5 passanti inseriti in un’orologio di serie bianco o nero che con la moda non si sbaglia mai. (Vista la mostra di Vogue, mi sarei aspettato molto di più dagli orologi commissionati da Vogue a Swatch.) La mia è una personale riflessione, un “mea culpa”. Passanti (basta passanti dedicati), sleeve in cartone e confezioni speciali sono frutto di una abile strategia marketing e commerciale. Impoveriscono (non voglio parlare di soldi) il valore artistico se confrontati ad esempio con i MusiCall che furono disegnati e musicati  a quattro mani o 2 teste. Quindi arte e tecnologia (il solo pulsanti per tutte le funzioni) oggi perdono se opposti a  qualche passanti dedicato. Mi fermo qua, lascio a voi la parola. Swatch MusiCall, Zapping, referenza SLZ104, limitato e numerato a 30.000 pezzi, Melody and design by Nam Jun...

Bits e Parts

Nel 1998 Swatch realizzò un loomi, Bits & Part, referenza GK906. Swatch, Bits & Part nel 1998 fu pensato per raccontare la storia del meccanismo Swatch ed i suoi importanti componenti, e illuminandosi il quadrante mostrava il pezzo “rivoluzionario” dell’orologio Swatch, ovvero la cassa in plastica in cui vengono montati le parti del “movimento” al quarzo. Ok, siamo nel 2014, 16 anni dopo. Chi ha questo orologio ? Quanto può valere questo pezzo sul mercato se oggi il nuovo SWA-RKSHOP, referenza SUOZ182 costa 95,00 euro ? Dovrò mettermi alla ricerca e trovare almeno uno Swatch Bits & Part (chi c’è l’ha e lo vuole adesso vendere si scordi i 95,00 euro). Nell’attesa mercoledì 10 settembre, dopo una serie di Pre Launch in giro per il mondo, lanceranno a Torino qualcosa di nuovo e simile al Bits & Part non si illuminerà ma l’immagine a colori sarà stampata sul difficile, ma comodo, cinturino in silicone. Ringrazio Alain per la foto del Bits & Part anche...

ritorno alle origini

C’è un “ritorno alle origini”, è evidente, l’orologio Swatch irony Chrono, “Ritorno alle Origini”, referenza YVS414 della nuova collezione 2014 è molto simile, allo Swatch Irony Chrono, “Ricchezza Interiore”, referenza YCS103 del 1996. Probabilmente, visto il nome dell’orologio “Ritorno alle Origini” la somiglianza tra i due orologi è voluta. Il richiamo alle origini c’è. Il messaggio è, una nuova Ricchezza Interiore. Se la subliminalità del messaggio è voluta c’è da riflettere sulla profondità del contenuto esoterico dei due orologi. Se è un caso fortuito, è uscito molto bene. Ringrazio Alain per aver suggerito due nuove referenze dopo aver letto gli articoli, http://goo.gl/3poSw2, http://goo.gl/0vamsK...

ombreggiare

In questa “calda” estate è un “must”, l’orologio Swatch, Ombreggiare, referenza GB209 del 2002, ha qualcosa simile al nuovo Swatch Cerchio in un Cerchio, referenza GP143 della nuova collezione Swatch fall winter 2014, http://goo.gl/0vamsK e non solo. Il cinturino bicolore, lo ritroviamo nella nuova collezione di NewGent, Nero Backup, referenza SU0B715. I nuovi cinturini sono in silicone materiale estremamente comodo e piacevole. Particolarità dello splendido orologio Ombreggiare è la lancetta delle ore circolare...

luna di capri

Il primo orologio è Luna di Capri, Swatch del 1988 referenza LK109, il secondo è lo Swatch Cerchio in un Cerchio, referenza GP143 della nuova collezione Swatch fall winter 2014. A prima vista noto una somiglianza tra i due quadranti. Il nuovo Swatch, Cerchio in un Cerchio, è molto bello. Mi piace l’accostamento di colori e la geometria del quadrante ed il “gioco” dei cerchi. Bellissima la cassa rosa trasparente. Cosa ne pensate, si somigliano ?  ...

blister 1982

Grazie a Fabrizio M. abbiamo la possibilità di vedere un blister Swatch 1982. Confezione molto rara, che segna l’inizio dell’avventura Swatch. L’orologio all’interno del blister è del 1984 referenza GN702, Navy Roman. Bellissima la descrizione stampata nel cartoncino: Here’s your new Swiss watch – Swatch for short. Designed to keep up with your active lifestyle. Uniquely pack-aged for the trip to you from Switzerland … (foto 7, l’utlima) buona...

pubblicità

Questo pomeriggio Whatsappando con Fabrizio, abbiamo scambiato alcune immagini di vecchie pubblicità Swatch conservate nei nostri raccoglitori. Fabrizio sostiene che dovremmo essere ricoverati (ridendo), perchè abbiamo conservato e conserviamo tutto, anche la “carta”. Dalle pubblicità nei giornali, riviste, vecchi magazine e i cataloghi di Swatch. Di sicuro se dovessero ricoverarci entrambi nella stessa casa di cura, avremmo di che divertirci e sfogliare. Quindi, che il ricovero abbia inizio. Le più curiose le pubblico stasera. Mi aspetto tanti, curiosi...

Swatch BeepUp

Beep… Lo Swatch che è anche un cercapersone Congratulazioni per aver scelto Swatch BeepUp Numeric, lo Swatch che ti fa restare al passo con i tempi e in contatto con il mondo: Swatch ha messo il cercapersone più piccolo e leggero che esiste al mondo direttamente al tuo polso, con questo prodotto unico e innovativo. Beep… Beep… Unità di tempo e luogo Swatch BeepUp memorizza fino a 20 messaggi che possono essere visualizzati, mantenuti in memoria o cancellati, come un’agenda telefonica. E naturalmente non perde un secondo. Beep… Beep… Beep… Nulla è perduto Swatch BeepUP Numeric lavora come una segreteria telefonica, memorizzando i messaggi in arrivo che possono essere visualizzati sul display in sequenza tramite la corona. Lo Swatch BeepUp ha due componenti che funzionano in modo indipendente, una radio-ricevitore (cercapersone) e un orologio, ciascuno alimentato dalla propria batteria.  Lo Swatch BeeUp è un prodotto elettronico di precisione e non è impermeabile. Comprai lo Swatch BeepUp il 28 settembre 1994 (foto 5 sono passati 20 anni). Il suo costo era di 250.000 lire. In Italia l’orologio non ebbe molto successo, probabilmente per il costo e per la tecnologia che passò in pochi anni all’utilizzo dei primi telefoni cellulari mobili. Cercando su Google, non ci sono molte informazioni sullo Swatch BeepUp. Ne furono fatti una decina di modelli. Chi ha qualche Swatch BeepUp o vecchi cataloghi può mandarci delle belle foto che cerchiamo di ricostruire la storia di questo particolare orologio Swatch....

Color Windows

Roberto da Torino, ha inviato la foto del suo Swatch, Color Windows referenza GB715, collezione autunno inverno 1991. L’orologio Color Windows ha 23 anni. E li porta molto bene. Potrebbe essere un’orologio di una collezione psichedelica dei giorni nostri. La domanda di Roberto è, se i colori che cambiano al posto del giorno e della data hanno un significato o è pura casualità “rotativa”. Per quello che possiamo sapere, confrontandomi anche con alcuni di voi, siamo giunti alla conclusione che la rotazione dei colori è pura casualità. Inoltre i colori di quelli interni non corrispondono con quelli esterni. Non c’è corrispondenza e almeno apparentemente non c’è una chiava segreta di lettura. Ma Swatch ci ha abituato un pò a tutto. Se c’è qualcuno che è a conoscenza del mistero, se lo terrà per...

Pagina 2 di 41234