prototype

In questi giorni di “delirio” pre natalizio non ho trovato il tempo per pubblicare le tante cose che ho ed abbiamo, grazie all’aiuto di qualche lettore e collezionista, trovato e che troveranno spazio nei prossimi articoli post natalizi. E’ vero, come mi ha scritto qualcuno di voi, è più “facile” e rapido pubblicare una foto su facebook che impostare un’articolo cercando di trovare i giusti contenuti, ricercando foto e documenti che possano dare un’approfondimento a tutto quello che vediamo nella realtà “reale” e virtuale. Non molliamo, il Blog è spesso approfondimento con un contenuto di qualità. E’ una tavola temporale che rimane, non scivola e si dimentica per la velocità imposta dai Social Network. Cosi capita, come in questi giorni, che mi trovi “da solo”, mi manca scrivere (non lo sò fare ma è una passione non un lavoro) raccontare storie confrontandomi con voi (per fortuna esiste WhatsApp). Cosi ho scelto per questo articolo un pò tirato per i capelli, di pubblicare un Prototipo (probabilmente) che mi è capitato per le mani. E’ di uno Swatch Square. I modelli Square sono sono stati molto apprezzati dal mercato del tempo. La produzione degli Square è iniziata nel 2000 ed è terminata nel 2008 se la memoria non mi inganna a quest’ora (23:52). A seguire il lancio degli Swatch Square nel 2002 fu prodotto lo Swatch Square Chrono la cui produzione termino più o meno nel 2003 circa una decina di referenze, pochissime. Sempre nel 2002 Swatch presento al mercato un nuovo tipo di orologio partendo dal design dello Square, il Turnover. Sulla base dei famosi Jaeger Le Coultre Reverso, il quadrante dei Turnover poteva essere capovolto e mostrare il b-side con un nuovo disegno. Furono prodotti poche referenze circa 16 e la produzione si chiuse nel 2005. Foto Filippo Gatti, Secondwatch, Prototype...

dummy Krake

Il dummy dello Swatch, Krake referenza GN908 anno 1999, può essere considerato anche prototipo di quadrante.  La versione commercializzata dello Swatch Krake ha la lancetta delle ore gialla, dei minuti rossa e dei secondi viola. Il Dummy in foto ha la faccia con gli occhi e bocca e le lancette nere. Negli anni 90, spesso campioni e/o prototipi venivano usati come campionario da mostrare ai concessionari. In questo modo si raccoglievano consigli e critichi di chi avrebbe poi venduto il prodotto e in fase di produzione venivano portate le modifiche definitive. Tra la fine degli anni 80 e primi anni 90 la Computer Grafica, che oggi permette di fare cose straordinarie, non era largamente diffusa. 🙂  foto Antonio alias clorofilla3,...

horizon

Sergio S. ieri ha scritto una mail allegando la foto dello Swatch Test, referenza GZ118. L’orologio del 1991 è stato realizzato dagli svizzeri Silvie e Chérif Defraoui, considerati figure di primo piano nel panorama dell’arte contemporanea. Test è uno dei quattro orologi Swatch della serie Swiss Art Swatch celebrativa dei 700 anni della Confederazione Elvetica. Lo Swatch Test di Sergio ha una particolarità. Come evidenzia nella mail di Sergio il quadrante, è montato regolarmente e non come può sembrare a prima vista ruotato. Sono le scritte in bianco (Swatch Swiss e la firma dell’artista) stampate e ruotate di 180 gradi. Concordo con Sergio quando mi scrive Come può essere successo? e la più divertente Chi ci capisce è bravo! Sono errori di produzione come molti altri. Questo conferisce all’orologio un valore maggiore. Controllate tutti i vostri orologi e cercate se qualcuno dei vostri ha le scritte ruotate di 180 gradi. Aspetto le vostre foto e i vostri commenti perchè ci sarebbe molto da dire. Chi ha delle varianti con stampa ruotata di 180 gradi può inviarmele che le pubblicherò. Ringrazio Sergio per la foto. Buona fortuna. Foto: Sergio S. Foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

fibia proto 1981

Un nuovo modello di fibia è stato usato per la seconda serie dei nuovi Scuba. Ne avevamo parlato nell’articolo del 29 maggio http://goo.gl/eW0RWg. La nuova fibia sembrerebbe più pratica, in fase di chiusura, per i cinturini in plastica della nuova collezione Scuba libre. Una fibia simile era stata pensata nei primi prototipi Swatch del 1981. Il prototipo in foto è presente nella ex-Blum Collection con “referenza” BLPRO-CROSS1-2. Nel libro consultabile anche online al link http://goo.gl/ZXrMUp nella sezione Prototypes troveremo diversi orologi che montano questa fibia. Ringrazio Alain Choisy per la...

carlisle

Dal futuro del 2015 dell’articolo di ieri, facciamo un salto nel passato al 1986 (29 anni in poche battute). Lo Swatch Carlisle, referenza LG103 del 1986 con cassa verde, in foto, regolarmente prodotto e venduto in compagnia della sua variante mai venduta con cassa blu nella versione funzionante e dummy. Curiosità e stranezza. Nel Finder Swatch il Carlisle con cassa blu è presente con referenza LS104, ma in nessun catalogo ufficiale lo troviamo. Carlisle è una città di ca. 72.000 abitanti situata nel NordOvest dell’Inghilterra, nella contea di Cumbria, fondata nel IX secolo a.C. dal leggendario re Leil, che le diede il nome di Caerleil (Città di Leil). Foto: Filippo Gatti, Secondwatch,...

Wise Hand

Wind Hand Referenza GK213, letteralmente Mano Saggia è stato prodotto nel 1996. La Mano di Miriam o Mano di Fatima, per i musulmani, anche nota come Khamsa (in arabo numero “cinque”), è un amuleto caratteristico delle religioni ebraica, musulmana e dei cristiani d’oriente che hanno traslato la figura di Miriam con quella della Vergine Maria, molto diffuso nel Medio Oriente e nell’Africa settentrionale. Per gli ebrei si tratta della mano di Miriam, sorella di Mosè ed Aronne. Cinque (hamesh in ebraico) rappresenta i cinque libri della Torah. Simboleggia anche la quinta lettera dell’alfabeto He, che rappresenta uno dei nomi di Dio. Presso i musulmani la Mano di Miriam venne poi applicata alla tradizione secondo la quale Fatima, figlia del profeta Maometto, mentre preparava la cena, avrebbe assistito al ritorno del marito con una concubina; ingelosita da ciò, per errore mise la propria mano nell’acqua bollente, senza tuttavia avvertire dolore. Per i credenti musulmani rappresenta dunque il simbolo della serietà e dell’autocontrollo. Da un punto di vista antropologico-religioso, la mano è collegabile alle basi stesse del credo islamico: le cinque dita della mano ricordano infatti i cinque pilastri dell’Islam della fede. Per l’Islam popolare, la Mano rappresenta tuttavia più che altro un rimedio infallibile contro il malocchio e gli influssi negativi in genere.  Wind Hand è quindi un’orologio che rivela un forte simbolismo religioso e femminile. Potente amuleto di protezione contro le malvagità, il malocchio, la gelosia ed i cattivi pensieri in tutto il territorio del nord Africa e di parte del Medio Oriente. L’orologio è stato prodotto nella versione con cinturino rosso. La versione con cinturino rosso e argento è una prova mai commercializzata. Manca la scritta Swatch Swiss. Il quadrante ha dei  piccoli cerchi a contorno in rilievo. Pezzo unico di rara bellezza. Foto: Filippo Gatti,...

Tortuga dummy

Nel 1998 l’architetto Luca Trazzi è stato chiamato da Swatch per disegnare due orologi. Tortuga, referenza GG172 e Lumaca, referenza LN124. In questo articolo parleremo del Tortuga. Luca Trazzi ha collaborato con grandi aziende per realizzare importanti articoli di design e d’arredamento come Alfi, Audi, Chicco, Fiorucci, Foppapedretti, FrancisFrancis!, Fiat, Guzzini, Illy, Kreon, Legnoart, Pedrini, Porsche, Plank, Martini, Mazzega, Swatch, SchönhuberFranchi, Viceversa, Wmf, Zucchetti Robotica, Mesa, Barilla, Mr & Mrs Fragrance. Attualmente ha studi di progettazione e di design a Milano e a Shanghai, e collabora per la webzine DesignBoom di cui è inoltre il cofondatore. Succede che professionisti di questa caratura vengano “dimenticati”, dal mondo del collezionismo semplicemente perchè l’orologio non è limitato, numerato o “speciale”. Ma inserito nella collezione standard.  Nelle foto vi propongo la versione Swatch Tortuga, normale e la versione dummy con le lancette di colore invertito, l’assenza della scritta Swatch a ore 3 e a ore 6 non e la stampa è di qualità...

proto pulsometer

Acquistato da Fabrizio di Bolzano, questo è un raro prototipo del Pulsometer referenza GA106, la cui cassa in produzione fu nera http://goo.gl/j41KUO  La particolarità di questo pezzo è il colore della cassa. Un rosso vivo. Una tonalità di rosso più unica che rara.  E’ molto probabile che questa sia stata una prova di cassa di diversi rossi. Dietro alla cassa è scritto a mano il numero 39 (foto 3). Il numero 39 indica una tonalità della scala del rosso. Le altre casse vendute dallo stesso venditore riportavano i numeri 42 e 44. In nessun libro Swatch “storico” è presente questa cassa di Pulsometer catalogata come prototipo. Con molta probabilità ne esisteranno 5-10 pezzi al massimo.  Il cinturino bianco è stato aggiunto in un secondo momento e non è originale Swatch. Ma dobbiamo riconoscere che stà molto bene. Grazie Fabrizio per aver condiviso con tutti questo pezzo splendido....

swatch chrono award SCB108...

C’è un’errore nel quadrante in foto dello Swatch Chrono Award referenza SCB108 del 1992. Cliccate sulla foto per ingrandire l’immagine. C’è l’errore, e per vederlo Fabrizio, si il Fabrizio da Bolzano. Quello che fà le torte ottime http://goo.gl/bzSYae ci ha messo un pò ed è stato forse una casualità o un richiamo. Mi scrive nel pomeriggio in una delle nostre mail di “evasione culturale” <… con stupore ho visto che il Chrono Award SCB108 del 1992 ha una scala cronometro kmh laterale totalmente sbagliata!!!! Incomincia con 600 poi 500 400 poi di nuovo 500 500 500 per 6 volte e poi di nuovo 600 600 e finisce con 90 per 6 volte e 60 finale… E’ un errore di stampa sicuramente…> Rientro a casa controllo anche il mio Swatch Chrono Award SCB108 del 1992 ma non è come quello di Fabrizio. WoW Fabrizio che bel colpo. Adesso tocca a voi, controllate  i vostri Swatch Chrono Award SCB108 del 1992.  Anche il vostro è come quello di Fabrizio...

swatch fafi GZ274 white...

Quello che vediamo in foto è un pezzo, attualmente, più unico che raro. E’ la “variante” con cinturino bianco del Fafi GZ274 messo in commercio nel 2012 http://goo.gl/M7a7K In origine, la Swatch fece delle prove in bianco, ma queste prove fino ad oggi non hanno mai visto il mercato. Non conosciamo l’esistenza del quadrante bianco, se qualcuno lo possiede ha pensato bene di dividerlo dal cinturino o più semplicemente non è mai stato assemblato. Personalmente preferisco il bianco al nero.  Sappiamo che il collezionismo Swatch è fatto spesso di segreti, gelosie, invidie e quindi non sempre possiamo sapere tutto ciò che circola nelle mani dei collezionisti. L’orologio è stato acquistato su ebay al prezzo di 70,00 euro, forse è passato inosservato a molti. Ci tengo a sottolineare che non è un’errore di produzione, e non sappiamo quanti cinturino bianchi sono stati prodotti....

swatch celebrate 30 anni variante...

Segnalo una variante del modello SWATCH Est. 1983 referenza SUOZ161 http://goo.gl/mHktT. La variante con referenza SUOZ163 è stata offerta agli azionisti Swatch durante l’ultima assemblea generale. L’ingranaggio centrale è differente e riporta la scritta in 4 lingue “Trentanni” Ringrazio “Orb” collezionista francese per aver segnalato la variante ! Merci !  Ho trovato un’asta su ebay al link...

GZ281 variante con il cuore...

Ringrazio il lettore Matteo da Torino che ha trovato questa interessante variante del recente speciale di San Valentino “A la Follie” ref. GZ281, sfuggito ai sofisticati controlli di qualità. La variante presenta la ghiera interna a forma di cuore non centrata alle ore 12, ma spostata fra le 2 e le 3. Un’altro pezzo di recente produzione riportava una variante simile ne abbiamo parlato al link...

Swatch rare sample prototype...

Un amico e collezionista italiano mi ha comunicato di aver messo in vendita su ebay una serie di pezzi rari sample prototype. Nelle note viene spiegato che “il cinturino di due orologi del set a) e uno del set b) sono danneggiati. Ciò non é dovuto a cattiva manutenzione ma a un inevitabile processo chimico caratteristico di alcune mischie di plastica. Questi prototipi erano prodotti in maniera semi-artigianale e le prime mischie delle plastiche si sono in alcuni casi deteriorate più velocemente.” Vi rimando quindi allo short link http://goo.gl/tjlPE per vedere questi pezzi e per maggiori informazioni. Sono parte della storia Swatch e del suo processo evolutivo, e poter vedere anche solo in foto alcuni di questi rari pezzi è un’esperienza...

Swatch Pago Pago No Date...

Il Pago Pago variante No Date è un pezzo raro da vedere. Orologio prodotto nel 1987 con referenza GL400. La prima variante No Date è stata il GG101 Club Stripe dell’autunno inverno 1986 Nello stesso anno del Pago Pago no date anche il modello GL100 Blue Note ebbe una variante no date. Sul catalogo dell’asta della Blum Collection a pagina 81 viene riportata una variante del Pago Pago con datario con la lancetta delle ore nera. Ma potrebbe essere una delle tante personalizzazioni che il sig. Blum amava farsi realizzare in fabbrica. L’assenza di una modifica ufficiale del codice-sigla base potrebbe essere un’indicazione per una vera variante, involontariamente prodotta. Ringrazio Fabrizio per la foto … non hai fatto una pazzia ma hai recuperato un pezzo di storia che nelle tue mani aumenta di...

Swatch Prototipo Automatico Figuejras

L’articolo “1989 Swatch prepara il lancio degli automatici” ha suscitato molto interesse e questo pomeriggio Fabrizio mi ha inviato le foto di uno dei quattro automatici lo Swatch Figuejras GB125P1 con un cinturino che riporta i numeri arabi e non romani come quello di Francesco. Inoltre il pezzo di Fabrizio ha una scatola interessante che sembra uscire dallo Swatch Lab di Milano con una curiosa spilla. Ringrazio Fabrizio e se avete foto, curiosità o qualcosa da raccontare non siate timidi o...

Swatch Enki Bilal variante...

Oggi ho incontrato Rubens (Roberto) amico e lettore del Forum di Orologiando che mi ha portato alcuni pezzi da visionare e tra questi una bella variante di uno Swatch “moderno” è il Enki Bilal “Into Each Other” referenza GZ218S Art Special del 2009 limitato a 6,998 pezzi … quindi potrebbe essere diventare una variante molto interessante perchè in partenza il numero di pezzi è sicuramente inferiore a quelli prodotti in serie. Come vediamo dalla foto il quadrante è ruotato in senso antiorario di qualche grado. Pomeriggio abbiamo parlato per quasi due ore ed è stato molto interessante, lo ringrazio molto e lo rifaremo spero...

1989 Swatch prepara il lancio degli automatici...

Ringrazio, l’amico e collezionista Francesco Oristanio per il testo e le foto che troverete in questo articolo. Ca’ Vendramin Calergi (Venezia 12 -30 settembre 91), il primo grande palazzo del Rinascimento, il più Grandioso dell’epoca d’oro della Serenissima, presentazione degli Swatch Automatic. La storia racconta, avrebbero fatto impazzire il mondo. Swatch blue matic, SAN100 Swatch rubin, SAM100 Swatch black motion, SAB100 Non vi racconterò di loro, non ora almeno. Non vi ricorderò dell’automatic man, delle meravigliose emozioni provate nello sbirciare le vetrine delle gioiellerie, delle serate trascorse nell’attesa della consegna degli orologi nei negozi, della prima serie, del fagiolo ad ore 12 della seconda serie, del magico monoforo ad ore 13 della prima… Vi ricorderò invece di come tutto ebbe, magicamente inizio Emirati Arabi fine 1988 inizio 1989. In alcune orologerie affiliate SMH, vengono venduti senza alcuna pubblicità alcuni modelli Swatch automatici 17 rubini, cassa in alluminio, corona inedita, rotore di carica in colore a tema con il quadrante. Trattasi di modelli rivisitati della collezione swatch gent 1988/1989. I modelli nei negozi sono: Swatch Black Hawk SAU700, con quadrante numeri arabi; Swatch Chic On GX111, con quadrante numeri arabi; Swatch Harajuku GB124P1, con datario e calendario; Swatch Figuejras GB125P1, con quadrante inedito, datario e calendario; Per la prima volta la pila abbandona il retro dei nostri modelli, sui voli intercontinentali piloti e steward cominciano ad indossare i nuovi orologi senza ticchettii e senza batteria, qualche pezzo giunge inevitabilmente in Italia ed è la pazzia. Qualcuno grida al falso, tutti al miracolo, ancora pochi mesi, dal natale dell’89 al settembre dell’anno successivo e finalmente i progetti del marchio vengono rivelati. Gli automatici fanno il loro trionfale ingresso nel mondo Swatch ma, per il collezionista sono già noti. I prototipi dell’89 sono semplicemente rivoluzionari. I 17...

Swatch Windrose 1984 FHL...

Primo articolo della nuova sezione Swatch Prototype e Variant. In questa nuova sezione saranno le vostre foto a parlare, le foto che voi lettori e collezionisti mi manderete con domande e curiosità. Sarà un modo per raccontare tante storie. Le foto in oggetto sono di Fabrizio che ha un’interessante Swatch Windrose GW103, del 1984, con cinturino in Cautschu, a 7 fori con Fachhandellogo. La particolarità è che nel 1984 non venivano prodotti in serie cinturini di Cautschu e sul medesimo c’è impresso il Fachhandellogo. Al momento non scrivo altro, sarebbe molto utile leggere i vostri commenti e suggerimenti. Ringrazio Fabrizio per le foto  Orologio Swatch Windrose, referenza GW103, Standard Gent, anno di produzione...